I Percorsi

Grazie alla pratica, con costanza e pazienza, ti aiuterò a sviluppare una differente e certamente più incisiva capacità di utilizzo delle facoltà mentali, dalla concentrazione al maggior controllo su tutti quei pensieri vaganti e inopportuni che assorbono inutilmente l’energia che dobbiamo usare nel corso della giornata. 

La mia filosofia

La mia vuole essere una pratica fluida e dinamica di Hatha Yoga. Mi piace proporre una pratica che prende ispirazione dal Flow, ossia Hatha Flow, un tipo di Yoga in cui si crea una connessione e coordinazione tra respiro e movimento , le posizioni vengono tenute per qualche respiro in modo da viverle, permettendo anche al respiro di espandersi all’interno dell’asana.

A differenza di alcune tipologie di pratiche tra cui l’Ashtanga in cui le sequenze sono fisse e hanno un ritmo abbastanza sostenuto di esecuzione, nel flow la sequenza delle posture non è prestabilita nell’ambito di una specifica serie, ma vi sono innumerevoli possibilità che si possono adattare anche al tipo di classe.

La caratteristica di questa forma di yoga è la fluidità , far scorrere con lentezza e dolcezza ogni movimento nel passaggio da un asana all’altra, in uno stato di piena consapevolezza.

Mi piace introdurre la lezione con un argomento legato ai concetti filosofici di questa disciplina, spesso ricorro all’utilizzo di melodie per aiutare ad entrare meglio nella pratica favorendo uno stato di rilassamento.

Nidra è un metodo sistematico pensato per indurre un completo rilassamento fisico, mentale ed emozionale. Il termine Yoga Nidra deriva da due parole sanscrite, “yoga” che significa unione e “nidra” che vuol dire sonno.

Durante la pratica, in effetti, si appare addormentati, ma la coscienza funziona ad un livello più alto di consapevolezza, possiamo definirlo come uno stato di profondo rilassamento ma  con un certo grado di mantenimento di consapevolezza interiore.

In questo stadio tra sonno e veglia, il contatto con la dimensione inconscia avviene spontaneamente. Se la coscienza può essere separata dalla consapevolezza esteriore e dal sonno, essa diviene molto potente e può essere applicata in molte maniere, ad esempio, per sviluppare la memoria, incrementare la conoscenza e la creatività o per trasformare la propria natura con suggestioni in grado di rimuovere abitudini e tendenze indesiderate.

Questo perché Yoga Nidra agisce sulla parte inconscia, la parte che influenza il nostro modo di pensare, agire e comportarci.

Sono stati svolti diversi studi sugli innumerevoli benefici che si possono trarre da questa pratica; coloro i quali adottano questa tecnica nella routine quotidiana, si accorgono subito di un profondo cambiamento nel loro modo di dormire. Una sola ora di  questa pratica equivale a circa 4 ore di sonno normale!

I metodi educativi moderni che fanno uso di questo stato alterato di coscienza, producono risultati davvero sorprendenti. Innovatori nel campo dell’educazione, come il Dott. Lozanov, uno psicologo Bulgaro direttore e fondatore dell’Istituto di Suggestiopedia di Sofia, utilizza Yoga Nidra per creare l’atmosfera che consente di acquisire la conoscenza senza sforzo e  fatica, evitando  la classica perdita di concentrazione che si riscontra in tutti i tradizionali metodi scolastici. 

I suoi risultati hanno dimostrato che i suoi studenti hanno imparato una lingua con circa un quinto del tempo richiesto dai metodi convenzionali.

In alcuni paesi, alcuni medici, prescrivono Yoga Nidra sia come terapia preventiva che come coadiuvante molto efficace nel trattamento di disturbi psicosomatici.

Degli studi fatti a riguardo hanno mostrato che la regolare pratica induce una diminuzione della pressione arteriosa nei soggetti ipertesi, modificando inoltre i livelli di circolazione degli ormoni dello stress, l’adrenalina e il cortisolo.

La profonda esperienza di rilassamento muscolare, mentale ed emozionale che si ottiene in Yoga Nidra, consente di raggiungere un equilibrio delle energie psichiche e vitali.

 

Perché Yoga in Gravidanza?

La gravidanza è un periodo di grandi cambiamenti sia fisici che a livello emotivo. E’ una fantastica opportunità di ascolto e di consapevolezza. L’obiettivo è quello di sostenere la gravidanza nel miglior modo possibile, al fine di promuovere un’esperienza positiva e consapevole che possa donare gioia e tranquillità alla mamma e al bambino.

Movimenti statici e dinamici, esercizi e tecniche di respirazione si alternano a momenti di meditazione e rilassamento.

 

Quali benefici posso ottenere da una pratica di Yoga durante la gravidanza?
  • Miglioramento della forza e flessibilità del corpo
  • Alleviare e distendere tensioni muscolari
  • Miglioramento della qualità del sonno
  • Apprenderò tecniche per respirare correttamente e gestire meglio il parto
  • Aumento della consapevolezza e della capacità di ascoltare il proprio corpo nonché rinforzare il legame con il bambino
  • Rilassamento
  • Miglioramento della circolazione e mobilità articolare

 

 

“La meditazione è davvero l’unico tempio in cui, quando entri, sei davvero all’interno di un tempio”. Osho

La meditazione è un’eccellente tecnica per migliorare il proprio stato d’animo partendo dall’interno e, nonostante molte persone siano scettiche quando si parla di questo genere di pratiche.

É stato provato scientificamente che genera moltissimi benefici duraturi tra cui miglioramento del sonno, allevia tensioni emozionali e stati di ansia e stress, favorisce la concentrazione, aiuta  a rendere la mente più calma e lucida contribuendo a sviluppare un senso di benessere.

Cosa significa meditare?

Meditare è uno stato della mente in cui non siamo attivi ma ricettivi.

Tutto quello che abitualmente definiamo meditazione, in realtà sono diverse tecniche di concentrazione che predispongono la mente allo stato meditativo.

Le tecniche possono essere costituite da visualizzazioni, ripetizioni di un mantra,  portare l’attenzione al respiro, ad un chakra, ad un oggetto esterno o nella mente, al procedere  della meditazione si può entra andare sempre più in profondità fino a giungere nello stato chiamato di Dhyana. 

Per fluire in questo stato ogni sforzo svanisce, il praticante che riesce a mantenere l’attenzione costante su un oggetto, interno o esterno, senza che la mente abbia fluttuazioni, approda direttamente in dhyana , stadio nel quale l’attenzione all’oggetto è mantenuta senza che vi sia più nessuna intenzione e sforzo. In questo stato si è totalmente immersi nell’oggetto.

Le diverse tecniche hanno lo scopo di tranquillizzare e sgomberare  la mente  da pensieri, di far acquisire maggiore consapevolezza di sé, apportando al praticante una sensazione di serenità e pace interiore.

Secondo gli Yoga Sutra di Patanjali, uno dei testi più riconosciuti, tutte le diverse tecniche possono portare allo stato di Samadhi, stato di estasi, d’illuminazione, ultimo “step” degli otto rami dello yoga.

“Con la pratica della meditazione scoprirete che avete un paradiso portatile all’interno di voi”.

Il percorso di Life Coach aiuta  a liberare le tue potenzialità di crescita che ti permetteranno di vivere una vita più felice e con obiettivi ben formati.

Grazie a diverse metodologie e modelli applicativi specifici, il life coach:

  • Ti aiuta fare chiarezza ponendoti le domande giuste in modo che potrai riscoprire la parte più autentica di te, la tua unicità, i tuoi valori, ciò che è veramente importante per te.

 

Ricordati che:

Più fai chiarezza su quello che vuoi raggiungere e più facile sarà trovare un modo per riuscirci.

 

 

  • Ti guida a definire gli obiettivi per te importanti motivandoti a raggiungerli attraverso un piano d’azione specifico.

 

Ricordati che:

Quando i “vorrei” diventano “voglio”, quando i “dovrei” diventano “devo”, quando i “prima o poi” diventano “adesso”, allora e solo allora i desideri iniziano a trasformarsi in realtà.

 

 

  • Ti accompagna a realizzare la versione migliore di te, aiutandoti a pensare e agire diversamente eliminando autosabotaggi e condizionamenti/credenze che ostacolano il raggiungimento del tuo obiettivo.

Infine, ricorda che: le convinzioni o  limitano il tuo mondo o lo ampliano.

 

 

Come i raggi del sole attraversando una lente si concertano in un punto solo e riescono a far bruciare un foglio di carta, così definire con chiarezza i nostri obiettivi e concentrarci su di essi ci permette di dare fuoco al nostro entusiasmo e alla nostra passione.

Il percorso di Nutritional Coaching nasce dall’idea di abbinare le mie competenze in ambito alimentare con i modelli e gli strumenti  appresi durante la formazione in Coaching e tecniche di PNL.

L’obiettivo non è quello di fornire una dieta ma di offrire un piano alimentare in grado di apportare cambiamenti significativi nelle abitudini e nel modo di alimentarsi con lo scopo di perseguire un’alimentazione sana ed equilibrata. 

Tutto ciò unito a degli strumenti operativi nati per il Coaching che agiscono a livello motivazionale, mentale e comportamentale in modo che una volta raggiunto l’obiettivo avrete la tranquillità di continuare a vivere la vostra vita in modo sano e nutrizionalmente bilanciato per le vostre esigenze.

Hai deciso di iniziare?